martedì 1 novembre 2016

Il ritorno ad Assisi di Francesco, gravemente ammalato e ormai prossimo alla morte, nella sedicesima Cappella del Sacro Monte di Orta

Francesco, gravemente ammalato, ritorno ad Assisi poco prima di morire
statue di Dionigi Bussola (sec. XVII); affreschi di Stefano Maria Legnani (sec. XVIII)

statue in terracotta policroma
Orta San Giulio, Sacro Monte di Orta, cappella XVI
La sedicesima Cappella del Sacro Monte di Orta, un percorso devozionale costituito da venti cappelle affrescate, completate da gruppi statuari di grandezza naturale in terracotta che illustrano la vita di san Francesco, è dedicata al ritorno ad Assisi di Francesco, gravemente ammalato, poco prima della morte.

Così la presentazione della Cappella nella tabella riprodotta nella pagina del Sito sacromonteorta.com:

Ultimata verso la fine del Seicento è arredata con statue di Dionigi Bussola e con affreschi del Settecento realizzati da Stefano Maria Legnani detto il Legnanino.
San Francesco non potendo camminare perché malato, è condotto alla Porziuncola su di un asinello: la sua fama induce le popolazioni a schierarsi al suo passaggio agitando rami d'ulivo. Come l'emorroissa i malati vogliono toccargli la veste per essere guariti.

A laude di Gesù Cristo e del poverello Francesco. Amen.

Nessun commento:

Posta un commento