lunedì 31 ottobre 2016

San Francesco riceve le stigmate nella quindicesima Cappella del Sacro Monte di Orta

San Francesco riceve le Stigmate sulla Verna
statue di Cristoforo Prestinari (sec. XVII); affreschi di Riccardo Donino (sec. XVIII, fine)
statue in terracotta policroma
Orta San Giulio, Sacro Monte di Orta, cappella XV

La quindicesima Cappella del Sacro Monte di Orta, un percorso devozionale costituito da venti cappelle affrescate, completate da gruppi statuari di grandezza naturale in terracotta che illustrano la vita di san Francesco, è dedicata all'impressione delle stimmate sul corpo di san Francesco.
Così la presentazione della Cappella nella tabella riprodotta nella pagina del Sito sacromonteorta.com (per approfondire chicca anche qui):
L'edificio, concluso già nel 1594, posto su un'altura è stato accostato ad illustri esempi bramanteschi come la chiesa in San Pietro in Montorio a Roma, è opera di Cleto da Castelletto Ticino. Le statue sono opera di Cristoforo Prestinari.
Il Santo, sul monte della Vrna, per la Quaresima di san Michele, in preda a grande sconforto, abbandonato e non più seguito dai frati, accetta il fallimento della sua vita e la offre a Dio: come Cristo sulla Croce viene insignito delle stigmate impressegli da Cristo Gesù che gli appare come Serafino alato.
Degli affreschi originari non resta più alcuna traccia: essi furono completamente rifatti alla fine del settecento dal pittore Riccardo Donino.
A laude di Gesù Cristo e del poverello Francesco. Amen.




Nessun commento:

Posta un commento