domenica 23 ottobre 2016

San Francesco in una Crocifissione attribuita a Bernadino Giovanni e a Giovan Stefano Scotti (1590-1595)

Bernardino Giovanni Scotti e Giovan Stefano Scotti, Crocifissione con Santa Caterina,
San Francesco, San Bonaventura (?) e San Pietro, 1490-1495
tempera su tavola, 243x143 cm
Milano, Pinacoteca di Brera
Presso la Pinacoteca di Brera di Milano è custodito un dipinto degli anni 1490-1495 attribuito a Bernardino Giovanni Scotti e a Giovan Stefano Scotti, raffigurante una Crocifissione con i santi Caterina, Francesco e un Vescovo, forse Bonaventura da Bagnoregio. L'opera è così presentata nella scheda nel Sito dell'Istituzione:
Il dipinto risale al 1495 circa e proviene dalla chiesa francescana di Sant’Angelo a Milano. In assenza di documenti, l’attribuzione agli Scotti è condotta su base stilistica, grazie alle affinità riscontrate con un dipinto di analogo soggetto conservato a Como, nel refettorio del monastero francescano di Santa Croce in Boscaglia eseguito da Felice Scotti. La committenza è infatti la stessa (ordine dei francescani) e identiche sono anche le figure dei due ladroni, il gruppo delle Marie ed il santo vescovo. Entrambe le opere risentono di un ambiente culturale in cui confluirono la lezione di Mantegna così come le esperienze locali di Bergognone, Zenale e Butinone e nella quale si formarono le personalità di Gaudenzio Ferrari (ricordato da Lomazzo tra gli allievi di Stefano Scotti) e di Bernardino Luini.

A laude di Gesù Cristo e del poverello Francesco. Amen.

Nessun commento:

Posta un commento